Gli strumenti dell'astronomo

I nostri telescopi

Una vasta dotazione

IL TELESCOPIO PRINCIPALE: MEADE LX 200
Riflettore catadiottrico del tipo Schmidt-Cassegrain (riflettore con specchio primario forato e lente di correzione in testa) MEADE LX200 ACF - 12" Caratteristiche tecniche: Schema ottico Advanced Coma Free (1); D:305mm F:3048mm (f/10); Montatura a forcella motorizzata su entrambi gli assi; Ottiche con trattamento UHTC (2); Blocco dello specchio primario; Computer Autostar II con 145000 oggetti in memoria; Movimento a 9 velocità su 2 assi; Ricevitore GPS a 16 canali; Focheggiatore elettrico a 4 velocità; Prisma diagonale a 90°; Cercatore 8x50; Oculare Super Plossl S5000 26mm Ø 31,8mm; Peso: 56 Kg; 1) - Ottiche esenti da “coma”, un’aberrazione ottica dovuta alla sfericità dello specchio primario 2) Trattamento Ultra Hight Transmission Coating, che aumenta del 20% la trasmissione della luce


TELESCOPIO IN ASSE
Telescopio rifrattore MEADE ED APO 80 mm montato in parallelo a LX200. E' un rifrattore apocromatico, cioè dotato di un sistema ottico (tripletto: obiettivo costituito da tre lenti accoppiate in aria) che elimina quasi completamente l'aberrazione cromatica. Il suo utilizzo è molteplice: come telescopio per le riprese a largo campo, come telescopio guida accoppiato con LX2000, come tubo ottico in funzione di telescopio solare quando monta gli appositi filtri (in particolare il filtro Ha LUNT LS50F per l'osservazione della cromosfera solare), come telescopio per l'osservazione del Sole in proiezione oculare. Caratteristiche tecniche: Tubo ottico rifrattore apocromatico D:80mm F:480mm (f/6); Ottica: tripletto apocromatico con lenti spaziate in aria; Lenti multitrattate per massimizzare la trasmissione della luce; Focheggiatore Crayford 50,8mm con riduttore 31,8mm; Cella registrabile; Paraluce retrattile; Diagonale Enhanced Serie 5000 da 50,8mm;

ALTRI TELESCOPI


LO SPETTROSCOPIO

 

 

..alcuni particolari costruttivi

Il sostegno

I due telescopi montati su colonna in acciaio: La colonna è dimensionata in modo tale da rendere accessibile l’orizzonte al campo inquadrato dai due telescopi. Inoltre è stata riempita di schiuma poliuretanica espansa per ridurre al massimo le vibrazioni. Lungo la colonna sono assicurati i cavi e le prese necessarie per connettere i telescopi e i loro accessori agli organi di controllo e all’alimentazione attraverso l’impianto collocato sotto il pavimento sopraelevato in legno del cilindro.

Perseus

Su entrambi i pc e su tutti quelli della rete interna della scuola è installato anche "Perseus", che permette di realizzare ricostruzioni e simulazioni di eventi astronomici con grande libertà di movimento nello spazio e nel tempo. La stazione multimediale è inoltre dotata dei software necessari per l'acquisizione e l'elaborazione di filmati ed immagini, nonché per il controllo remoto del sistema.