Un vero osservatorio!

...la cupola

Entriamo nell'osservatorio

La cupola è una struttura emisferica di 3,12 m di diametro, dotata di un portellone ad apertura laterale in due ante scorrevoli per un'apertura di 90 cm circa. Sia la cupola che il portellone sono elettrificati e motorizzati: la cupola mediante motoriduttore elettrico, il portellone mediante motore elettrico in cc con cremagliera e posizioni di stop in apertura e in chiusura. Il motore del portellone è alimentato da una batteria a secco da 12 V- 7 Ah mantenuta in carica da un pannello solare fissato sulla cupola. Questa, montata sul cilindro di base, ha una posizione di parcheggio (HOME) che va ripristinata alla fine di ogni sessione di lavoro. L'elettronica per il controllo e l'automazione dei motori è adattata alla "piattaforma ASCOM", un software sviluppato ad hoc per la gestione computerizzata di tutte le apparecchiature e le attività di carattere astronomico e compatibile con qualunque altro genere di software dedicato.


La motorizzazione della cupola prevede sia un moto rapido e continuo per il puntamento che uno lento a step per il suo mantenimento ("inseguimento", moto verso ovest per compensare la rotazione terrestre).

In altre parole, accostarsi a questa scienza può costituire, per un ragazzo, un'occasione per motivare la fatica che necessariamente lo studio di certe discipline richiede e per integrare e personalizzare, attraverso il gioco delle inclinazioni, delle elaborazioni e delle sistemazioni individuali, il proprio percorso scolastico.

 

 

 

Le parti della cupola

Il cilindro di base

Struttura in acciaio tubolare e ricopertura in lamiera di alluminio verniciata e coibentata (come la cupola) di 309 cm di diametro (esterno), altezza 220 cm e porta di ingresso alta 205 cm, dotata di supporti rotanti a doppio aggancio per impedire il decapottamento della cupola, guide, blocchi ed attacchi per assicurarla a una base in muratura e per la motorizzazione della cupola.

Il sistema

Tutto il complesso che sostiene e in cui si articolano le attività di Cassini 2000 è un insieme di aule speciali, laboratori, attrezzature, strumenti e impianti che costituiscono in gran parte l'ossatura stessa del liceo in termini di didattica ordinaria e di attività ordinarie. All'interno di questa struttura si possono isolare idealmente alcuni "nodi" funzionali in modo più specifico allo svolgimento delle attività di carattere astronomico (curricolare e non) previste da Cassini 2000.